E’ d’autunno che le tue parole…

15 Settembre 2018 by Alessandra Vettori

E’ d’autunno che le tue parole

d’Amore

tingono con i gialli delle querce,

con i rossi dei platani, dei ciliegi e degli aceri di monte,

con gli arancioni dei larici,

con gli ocra dei faggi,

con i marroni dei frassini, degli ontani e  dei carpini,

con l’oro dei castagni,

il soffio lieve dell’anima

memoria della vita

che s’addormenta,

che si fa carezzare

dal vento

del mio respiro.

E’ d’autunno che le tue parole

si vestono degli andamenti

ritmici dei miei pensieri

e l’istrice è un amico

che l’ansia del nutrimento

fa abbandonare gli aculei

nel campo rifugio

e tutto torna in un uguale

movimento e una loquace

trasformazione.

E’ d’autunno che il tuo gesto

si fa di nuovo profondo volere insonne

e tenti afferrare le mie ali,

ma la vita che sono disparisce,

tremula e vaga

cellula ancestrale

di Donna

unta di terra,

vuota di cielo.

Alessandra Vettori

Condividi : Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google
  • BlinkList
  • Technorati
  • YahooMyWeb

Comments are closed.